da Cuore e denari

La Giornata Mondiale dell'Alimentazione

16/10/2013 ore 18.17

Un' occasione per sensibilizzare la popolazione mondiale sullo spreco alimentare

La Giornata Mondiale dell'Alimentazione

"Ogni anno lo spreco domestico alimentare costa agli italiani 8,7 miliardi di euro, circa lo 0,5 % del Pil" spiega il prof. Andrea Segrè, direttore del dipartimento di scienze e tecnologie agroalimentari dell Università di Bologna e presidente di Last Minute Market, commentando il rapporto 2013 sullo spreco dell'Osservatorio Waste Watcher, ospite di Cuore e Denari.

La Giornata Mondiale dell Alimentazione, indetta dalla Fao, è un occasione per sensibilizzare la popolazione mondiale sullo spreco alimentare e sulle possibili contromisure da adottare. Il rapporto ha individuato anche una segmentazione di 9 spreco-tipi italiani. La nota positiva è che c'è un 35% che si rende conto del problema e riesce a sprecare pochissimo. Quella negativa, invece, sono i giovani che non si pongono il problema: se il prodotto è scaduto lo buttano in pattumiera senza controllare se può essere ancora mangiato, contribuendo così a far aumentare anche la quota di rifiuti.

In evidenza